Bibione soccorso capriolo ferito

Capriolo ferito soccorso dalla polizia
L’animale è stato salvato a Bibione grazie alla segnalazione di un cacciatore. E’ stato curato dall’Associazione Naturalistica Sandonatese di Eraclea

La polizia provinciale di Venezia domenica ha salvato un esemplare di giovane capriolo in evidente difficoltà a Bibione. L’intervento è stato possibile grazie a una segnalazione di un cacciatore che aveva comunicato la presenza di un animale ferito, che si trovava accovacciato e con una visibile anomalia all’occhio destro. Gli agenti, portatisi immediatamente sul luogo, vista la reattività del capriolo hanno richiesto l’intervento di un veterinario, che ha provveduto a calmare l’animale con un rilassante antichoc e a iniettare un antibiotico per l’infezione all’occhio.

L’animale è stato poi trasportato nella fattoria dell’Associazione Naturalistica Sandonatese a Eraclea che ha curato l’animale. Il capriolo è stato sottoposto a un esame con un metaldetector per scongiurare la presenza di piombo, in quanto la ferita pareva essere stata conseguenza di fucilata.

L’assessore alla Polizia provinciale, Giuseppe Canali, ha espresso la sua soddisfazione per l’intervento: «Desidero ringraziare per il lodevole comportamento il cacciatore che ha segnalato la presenza del capriolo ferito. Ha così dimostrato ancora una volta che chi caccia spesso ha un’etica di rispetto verso la fauna e l’ambiente naturale, contribuendo alle cure del giovane capriolo ferito. Un plauso anche agli agenti che sono intervenuti prontamente nel recupero dell’animale».

da corriere.it