L’estate 2013 dell’Ulss 10 sulle spiagge di Bibione, Caorle ed Jesolo

20.000 ASSISTITI DAI PRONTO SOCCORSO ULSS 10 IN ESTATE. ZAIA: SUCCESSO ORGANIZZATIVO CHE FA SCUOLA IN ITALIA. VALORE AGGIUNTO ANCHE PER LA PROMOZIONE TURISTICA

bibione_app_servizi_sanitari“Quando qualche mese fa presentammo l’operazione Estate Sicura e inaugurammo la nuova elisuperficie dell’Ospedale di Jesolo, feci la previsione che si sarebbe trattato di un successo e di un salto di qualità importante nell’assistenza sanitaria prestata ai turisti italiani e stranieri, oltre che ai residenti. I numeri diffusi oggi sull’attività di pronto soccorso sulle spiagge parlano di un successo che va oltre ogni più rosea previsione e pone il nostro litorale come punto di riferimento nazionale nell’organizzazione dell’assistenza sanitaria in aree turistiche”.

Con queste parole il presidente della Regione, Luca Zaia, commenta il consuntivo del lavoro effettuato nel periodo estivo dai pronto soccorso e punti di primo intervento dell’Ulss 10 Veneto Orientale sulle spiagge di Jesolo, Bibione e Caorle, con circa 20.000 interventi attivati.

“I miei complimenti a tutti coloro che hanno dato il loro apporto a questa operazione che non esito a definire di scuola organizzativa – aggiunge Zaia – perché hanno mandato al mondo del turismo un messaggio forte e chiaro: chi viene a fare le vacanze in Veneto non trova solo l’attrazione turistica classica ma tutta una serie di servizi indispensabili, primo tra tutti un’adeguata assistenza sanitaria”.

“E’ necessario – conclude Zaia – che fin d’ora questo messaggio venga diffuso con forza sui mercati, nelle fiere, nelle brochure, attraverso i singoli siti web di hotels e strutture ricettive, perché costituisce un grande valore aggiunto anche sul piano promozionale”.

comunicato stampa