Manuela Linderhofer e Roberto Marcuzzo : primo matrimonio in spiaggia a Bibione

Si sposano in spiaggia a Bibione, invitati in costume, turisti stupiti
Il sì “originale” di Roberto Marcuzzo, di Cordenons, e della viennese Manuela Linderhofer. È il primo matrimonio celebrato nella località turistica. Lo sposo: «Missione impossibile riuscita»

di Laura Venerus

messageroveneto.gelocal.it
messageroveneto.gelocal.it

Un sì pronunciato sotto un bianco gazebo, in riva all’Adriatico, sulla fine sabbia di Bibione. Non si tratta della sceneggiatura di un film, bensì di un matrimonio vero e proprio, con tanto di bouquet e scambio degli anelli. E’ quello di Roberto Marcuzzo e Manuela Linderhofer, celebrato sabato scorso a Bibione dal vicesindaco di Michele al Tagliamento, Gianni Carrer.

Entrambi vivono a Vienna, ma Roberto è originario di Cordenons. La coppia si è conosciuta proprio in questo lembo di spiaggia e qui è nato il loro amore. Sono state frequenti, nel corso degli ultimi anni, le vacanze trascorse a Bibione, quando entrambi rientravano nel paese natio di lui.

Un colpo di fulmine per Manuela, che ha espresso il desiderio – condiviso anche da Roberto – di sposarsi sulla spiaggia della località balneare veneta. Il loro è stato il primo matrimonio celebrato in spiaggia a Bibione (un altro è previsto a settembre), reso un successo dal fondamentale aiuto per il disbrigo delle formalità burocratiche del vice sindaco Carrer e da quello organizzativo della wedding planner pordenonese Silvia Calligaro, la quale ha permesso alla particolare cerimonia di riuscire nei migliori dei modi.

Dopo il sì ufficiale pronunciato nel municipio di San Michele al Tagliamento (Comune nel quale rientra la località di Bibione), sposi e invitati si sono trasferiti in spiaggia per celebrare il momento più suggestivo della cerimonia. Lì hanno trovato ad aspettarli una cornice da favola degna di un film di Hollywood.

Anche i turisti ne sono stati rapiti: fin dal mattino una folla si è assiepata attorno al gazebo e ha partecipato con entusiasmo alla cerimonia.

Il ritrovo sulla battigia è stato alle 13, brindisi e buffet del Chiosco Luna e pomeriggio libero in spiaggia per gli ospiti con un ombrellone riservato a loro. Anche la bomboniera è stata in tema con la giornata e non banale: un telo mare accompagnato da acqua solare e ventaglio per far fronte al grande caldo. Tutti gli invitati erano ospitati dall’hotel Luciana e la serata si è conclusa con cena e balli scatenati alla discoteca Mr Charlie di Lignano.

«Poteva sembrare una missione impossibile – ha ammesso il neo-sposo Roberto Marcuzzo – invece è stato fondamentale l’aiuto del vicesindaco Carrer, un amico, che ha accolto con entusiasmo la nostra richiesta e si è occupato del disbrigo di tutte le incombenze burocratiche. Con la società Bibione spiagge, inoltre, abbiamo avuto una splendida collaborazione: ci ha riservato una serie di ombrelloni per gli invitati, che hanno potuto trascorrere un pomeriggio in spiaggia».

E cosa dire del pubblico? «E’ stato fantastico – ha affermato Marcuzzo –. Alla fine c’era qualche centinaio di persone attorno a noi, che ci ha anche aiutato a fare pulizia al termine della cerimonia». Infine, un ringraziamento alla wedding planner che «ha reso tutto più magico».

da messaggeroveneto.gelocal.it