Delfino trovato morto spiaggiato al faro di Bibione

Branco di delfini, uno trovato morto sulla spiaggia
Branco di delfini notato nel weekend a Lignano. Uno di loro però si perde e viene trovato spiaggiato a Bibione, nella zona del Faro

di Rosario Padovanog

bibione_delfino_spiaggiato_faroBranco di delfini notato nel weekend a Lignano. Uno di loro però si perde e viene trovato spiaggiato a Bibione, nella zona del Faro. Il giorno prima, sabato, un altro delfino e una tartarga sono stati recuperati morti, spiaggiati, a Caorle. La scoperta del delfino morto sugli scogli a Bibione è stata fatta ieri attorno alle 13.

Chi ieri in barca a vela ha approfittato del caldo, per andare a vedere la Barcolana oppure per andare in Istria in gita, si sarà accorto di come l’Adriatico era popolato di delfini e tartarughe. Un uomo residente a Bibione, tra gli scogli della zona del Faro, ha notato invece passeggiando la carcassa incastrata di un delfino che molto probabilmente aveva perso l’orientamento. Un esemplare certamente adulto, lungo quasi 3 metri, per la precisione 2 metri 90. Colui che ha scoperto l’animale morto ha chiamato la

polizia locale. Gli agenti sono partiti dalla sede presso la delegazione comunale di via Maja e si sono recati sul posto per verificare il racconto. Hanno delimitato la zona e scattato alcune fotografie poi trasmesse via e-mail alla Capitaneria di Porto.

Che solo il giorno prima a Caorle aveva eseguito un sopralluogo molto analogo a Duna Verde. Anche qui due passanti che stavano camminando sull’arenile hanno scoperto, a poca distanza tra loro, una tartaruga e un delfino morti. Il mammifero sembra più piccolo, nelle dimensioni, rispetto a quello trovato deceduto a Bibione.

Le zone in cui gli animali si sono spiaggiati è stata delimitata. Anche a Duna Verde, così come a Bibione, arriveranno questa mattina i tecnici della facoltà di veterinaria dell’ateneo patavino per le analisi del caso. La presenza di delfini e tartarughe testimonia comunque un’ ottima qualità delle acque nell’Alto Adriatico.

da messaggeroveneto.gelocal.it