Bibione controlli moto ondoso

CONTROLLI MOTO ONDOSO

Venticinque servizi effettuati dagli agenti della polizia provinciale per un totale di 100 ore di servizio e 50 imbarcazioni fermate e controllate. Questo il bilancio dei controlli portati a termine durante la stagione estiva da parte della Polizia provinciale e dalla Guardia costiera di Bibione per contrastare il fenomeno del moto ondoso.

Questo servizio, voluto dalla Giunta Zaccariotto e avviato dall’assessore alla polizia provinciale Giuseppe Canali, si svolge durante i fine settimana d’estate, e ha soprattutto uno scopo preventivo nei confronti dei natanti che non rispettano i limiti di velocità, causando danni alle rive e situazioni di pericolo alle imbarcazioni a remi.

Dice l’assessore Canali: «Queste operazioni rientrano nel contrasto del fenomeno del moto ondoso che realizziamo in tutta la provincia veneziana. Sono interventi che hanno l’obiettivo di tutelare le rive, e quei natanti che amano transitare lungo la laguna a remi. Evidentemente queste nostre iniziative hanno dato buoni risultati, a conferma del fatto che fare prevenzione è più importante per preservare il nostro ambiente, rispetto ad una politica repressiva. Ringrazio i nostri agenti sempre disponibili ed impegnati a tutelare il nostro ambiente, e a far rispettare le norme a chi viaggia a velocità sostenuta».

da LAVOCEDIVENEZIA.IT