Condominio Riviera a Bibione in Corso del Sole evacuato per fuga di gas

Fuga di gas a Bibione, evacuato un condominio
I vigili del fuoco sono intervenuti ieri pomeriggio per una bombola difettosa:nella palazzina di quattro piani in corso del Sole c’erano venti persone

di Rosario Padovano

Google Street View
Google Street View

Evacuato un intero condominio per una fuga di gas, paura ieri tra le 16.30 e le 17 a Bibione. Scongiurata, per pochissimi minuti, un’esplosione. Decisivo si è rivelato fortunatamente l’intervento dei pompieri del distaccamento di Portogruaro che hanno percorso il tragitto che li separava dalla località balneare in poco tempo. La bombola era per giunta difettosa, ed era stata dimenticata accesa dall’incauto inquilino che rischia certamente più di una ramanzina dal proprietario. Sul posto anche la polizia locale e i carabinieri. Evacuato tutto il palazzo, all’interno del quale, per questo fine settimana caratterizzato dal caldo (a parte i piovaschi di ieri sera), si trovavano una ventina di persone. Tutto si è risolto per il meglio, grazie alla bravura dei vigili del fuoco e, anche, a un po’ di fortuna.

L’allarme era stato dato poco prima delle 16.30. Nel palazzo di quattro piani, il condominio Riviera, si avvertiva fortissimo un odore di gas proveniente proprio dal terzo piano. A un certo punto dall’appartamento, al momento dell’emergenza chiuso, è cominciato a uscire un fumo molto denso e nero. La fuliggine in pochi minuti si è propagata in tutto il palazzo invadendo tutti gli appartamenti del Riviera. La gente è scesa per le scale di corsa, correndo il rischio di cadere, poichè presa dal panico. Mentre avveniva l’evacuazione, senza che nessuno cadesse e si ferisse, i vigili del fuoco stavano già entrando a Bibione. Il mezzo Aps in dotazione ai vigili del fuoco di Portogruaro ha guadagnato subito corso del Sole e si è trovata di fronte una scena da brividi.

Il palazzo era evacuato, ma tutti i piani erano invasi dal fumo. In pochi secondi i pompieri hanno individuato l’appartamento nel quale si era generato il problema. I vigili del fuoco sono riusciti a penetrate nel soggiorno, individuando subito la bombola. L’hanno messa in sicurezza, correndo il rischio che potesse esplodere da un momento all’altro. La bombola di gas era stata lasciata inavvertitamente in funzione dallo sbadato e incauto inquilino. È stata una negligenza che si poteva pagare cara, ha rischiato di esplodere l’intero condominio. I pompieri poi hanno fatto rilevare che la bombola era difettosa e a Bibione, in piena stagione, non si possono correre questi enormi rischi.

In mattinata la stessa squadra di vigili del fuoco era rimasta incastrata in corso Martiri da due gazebi di un autoraduno. I pompieri sono riusciti ugualmente a transitare, ma hanno dovuto chiamare i vigili urbani per far presente che quei gazebi dovevano essere sistemati in modo diverso per motivi di sicurezza.

da nuovavenezia.gelocal.it